Translator

giovedì 12 settembre 2013

Il sogno dell'incubo.. Par. 7 .

Sognatore hai visto quella bella ragazza? Si carina. Carina? E uno schianto, guarda bene, o stai dormendo? Si ho messo una benda negli occhi, si dai bella, mica abbiamo tutti gli stessi gusti? Beh dai, ma se è bella è bella una cosa. Certo non ho detto che è brutta, la bellezza cambia da persona a persona. Certo che cambia, ma rimane sempre bella, può avere i capelli rossi o gli occhi verdi. Ma certo rimane sempre bella, comunque a me non fa effetto anche se è bella. Ok dai, racconta il sogno forse è meglio, perché in questo ti stai perdendo un po. Dammi una mano a ritrovare la strada, perché io in questo discorso non sono molto capace. Si adesso ti metti anche a scherza vero? No non sto scherzando, ti parlo serio. Ma non hai mai letto qualcosa sulla bellezza in generale? No mai letto libri di quel genere, anche perché per me sono pallosi. Adesso ho capito, beh allora è inutile continuare questo discorso. No dai continua, mi interessa sapere quello che non so, per affrontare quando mi ricapita questo tipo di discorso. Dai di prima mattina non ho voglia di fare discorsi  filosofici, dai racconta il sogno prima che suona la campanella. Volevo che per una mattina eri tu a parlare di qualcosa? Si ma adesso non ho voglia di fare certe chiacchiere sulla filosofia, dai finisci il sogno. Va bene, comunque non dimentico questo. Allora ci sono.
Comandante: siamo tornati con belle notizie, abbiamo trovato una nave, sarà la nostra salvezza se riusciamo ad adattare le batterie della nostra nave. Jason : la nostra salvezza? Ma non sai qui cosa è successo? Comandante : Cosa è successo? Jason: è morto Davide, è stato fatto a pezzi, vieni a vedere quello che è rimasto. Prigioniero: a pezzi? Ma da cosa? Jason: non so di cosa, ma è orribile. Prete: il mio ragazzo, è stato il demonio a fare questo, preghiamo Francesco per l'anima di Davide. Prigioniero: prete prega anche per la tua anima perché qui le cose si mettono male. Comandante: o mio dio, non è rimasto niente. Prigioniero: mio dio? Comandante ma cosa sta dicendo? Se mai deve dire quale demone ha fatto questo. Jason: ragazzi qui non si scherza, qui c'è qualcosa di grosso e ci mangerà se non facciamo qualcosa per difenderci, e fra un po sarà buio. Comandante: si dai tutti a lavoro per metterci al sicuro per la notte. Prigioniero: si ma dove? Qui è tutto distrutto, l'unica soluzione è, prendere le batterie e tornare all'accampamento abbandonato, e vedere se si possono adattare per andare via da qui. Comandante: si ma non abbiamo più tempo da perdere, è quasi buio e non abbiamo un riparo. Jason: sentite, andiamo in questo accampamento alla svelta e cerchiamo di affrontare la notte il miglior modo passibile, e domani mattina all'alba cerchiamo di mettere a posto questa nave che avete trovato. Prigioniero: si dai sbrighiamoci qui non ci resta tempo da perdere. Comandante: dai prete si alzi e ora di andare. Ragazzo: se vuole può anche rimanere qui con Francesco, e se vi rimane tempo pregate anche per noi. Prigioniero: Marco smettila e cammina, senza infastidire, qui la cosa è seria. Comandante: dai che è quasi buoi, dai sbrighiamoci. Prete: aspettate fermiamoci un attimo sono stanco. Prigioniero dai alzati, hai tutto il tempo che vuoi dopo che siamo arrivati. Ragazzo: prete perché non preghi al tuo protettore che ti da un po di forza per camminare? Francesco: dai Marco lascialo stare non vedi come sta.Ragazzo: forse non hai capito il pericolo che stiamo correndo qui in questo pianeta sperduto nella galassia? Se non ci sbrighiamo ad arrivare in questo accampamento saremo cibo di questi esseri, che ancora non conosciamo e non sappiamo come difenderci. Francesco: ok ho capito, dai alzati dobbiamo andare . Prete: si Francesco dammi una mano a stare in piedi. Comandante: dai che ci siamo quasi all'accampamento. Jason: almeno questo accampamento è sicuro? Prigioniero: sicuro qui c'è solo la morte se non ci sbrighiamo ad arrivare in questo fottutissimo accampamento. Jason: ma cerca qualcosa che ci mette al sicuro? Comandante: si almeno sembrava sicuro, ma il problema più grave è l'acqua non abbiamo visto se cera acqua. Ragazzo: no io già ho sete. Francesco: sarà la nostra tomba per tutti noi questo pianeta. Prigioniero: beh hai capito che il tuo dio non esiste? O hai paura del tuo dio? Francesco: non ho perso niente, ho solo paura della morte, per questo mi fa dire sciocchezze. Prigioniero: sciocchezze della verità? o di qualcosa che non hai mai creduto e adesso ti stai rendendo conto che sei tu a decidere quello che si vuole nella vita. Prete: scusate possiamo cambiare discorso per favore? Jason: il discorso si fa pungente per certe persone. Comandante: dai non fate i bambini, loro vogliono credere al suo dio, lasciateli stare, adesso quello che importa è la nostra salvezza . Però questo sogno sta diventa sempre più bello, caspita ma veramente hai fatto questo sogno. Ma scherzi? certo che si, il bello che lo ricordo bene. Infatti, sentirlo mi fa entrare dentro in questa avventura che tra l'altro sembra una sciagura. Si in effetti lo è. Si si lo sento, ma mi piace per questo. Da che dici andiamo a scuole? No io non vengo oggi. Ma dai non fare lo scemo. Che palle, alla prima ora ho matematica, e lui mi sta anche antipatico. Non so perché ma tutti i prof di matematica sono i più odiati. Si perché sono i più rompi scatole. Va bene andiamo va, andiamo a romperci le scatole. Ahah si dai andiamo io sono il primo. Io il secondo, matematica terza ora e vai ...

Nessun commento: