Translator

martedì 27 maggio 2014

Dio e l'uomo, l'uomo è dio, tutto quello sulla terra 'è dio e l'uomo.:

E' fantasia quello che immaginiamo.
Quello che ci viene raccontato?
Attraverso le parole, divine, sante, dette dall'uomo attraverso la facoltà del pensiero che ogni essere umano ha dentro di se, che racconta attraverso il dialogo.
Non tutti hanno questa facoltà di pensiero nel vedere oltre a ciò che sia, e di quel che si pensa che sia, ma possono raccontare ciò che ascoltano dando forza animazione di quel che si racconta.
Tutto si trasforma in una leggenda, con i secoli si evolva attraverso la crescita dell'uomo, trasformando tutto il cammino verso l'effettività dell'essere chiamato dio.
Dio in questo è dio, ma dio costruito dall'uomo in quanto uomo è dio che, l'assere sia fatto da dio come dio è l'essere del racconto ...

1 commento:

Almo Pieragostini ha detto...

Intanto io uscirei dalla mitomania, perche se ancora oggi nel terzo millennio pensiamo che esistano degli dei, vuol dire che non abbiamo raggiunto una consapevolezza di noi stessi paurosa. dio chi è, cos'è e mi chiederei anche a cosa serve. Gli dei in quanto tali o come vengono descritti non dovrebbero essere fallaci e invece io vedo molte cose che non hanno nulla a che fare con un dio! intanto mi chiederei perche se ci avesse creato a propria immagine e somiglianza, perche ci ha mandato allo sbaraglio così pieni di difetti e non veniamo a tirare fuori il peccato originale, poi mi verrebbero tantissime domande sulla sua presenza! perche lui onnipotente e perfetto si è macchiato la sua personalità ergendosi a giudice terminale sopra di noi e poi perche da essere perfetto ci ha creato cosi imperfetti, gli è scappata di mano la creazione? Ecc.per ora mi fermo, ma ci sarebbero da scrivere alcuni libri in merito!!!!