Translator

giovedì 10 luglio 2014

Non ci sia posto peggiore che non è, quello dei nostri sensi che tengono l'anima imprigionata attraverso l'invidia che soffrono con dolore qualcosa che non hanno.


Nessun commento: