Translator

sabato 6 agosto 2016

Nessuno sa cos'è, ma molti ne parlano...

Nessuno ha mai dato risposte dopo la morte, di certo è accompagnata da dolori dispiaceri altrui; è vista come la fine.
La fine di una vita vissuta con sofferenza e piacere, perché dopo ogni dolore si accosta il piacere, come una catena al collo che pesa, ma quando viene tolta, senti una sensazione positiva.
Racconti, fiabe e storielle hanno trasmesso, al di là tutto è diverso, ma di certo sono sempre coloro che raccontano le proprie cose per attirare l'attenzione verso di sé.
Narratori di molte sezioni che hanno raccontato dopo la fine c'è un inizio ma questo lo sanno solo loro.
La vita va vissuta no raccontata in quello che non si sa, perché colui che lo fa? Lo fa per vivere una realtà ricca e circondato da iloti.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Concordo!Soprattutto contro il dilagare di medium e ciarlatani vari!Di quel Tunnel..poi di cui tanto si parla con luce in fondo dalle esperienze di coma che dire!
Sarebbe bello imboccarlo davvero,ma non abbocchiamo al lamo dei pescatori di Frodo del paranormale!saluti Arnaldo Maria

Sanfilippo Angelo ha detto...

La ringrazio! Cordiali saluti.